Approfondimenti

“Il percorso in sei stanze è caratterizzato da rapidi pensieri che costituiscono spunto di lettura per i momenti pittorici. Percorrendo queste stanze ci si scopre viandanti su quella stessa Via Salaria che attraversa questa valle; si respira quella luce che si incanala tra gli stretti palazzi e che viene riflessa dalle strade cangianti per le bianche pietre che le rivestono.” 

                                                                                                                                                                                Roberto Bua

Le Audioguide, scritte e registrate dalla dott.ssa Angela Scilimati, sono parte di un progetto realizzato con il sostegno della Regione Lazio per Biblioteche, Musei e Archivi – piano annuale 2021, L.R. 24/2019 a cura del direttore del Museo della Città “Lin Delija – Carlo Cesi” dott.ssa Arianna Petricone e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Antrodoco Ernestina Cianca

Un video intenso che ripercorre la storia umana e artistica del maestro Lin Delija, attraverso le voci di chi lo ha conosciuto. Amici, allievi e conoscenti che abitano e raccontano di un piccolo grande mondo raccolto tra il fiume Velino e le montagne: Antrodoco.

Nel video in ordine di apparizione: Maria Cricchi, la compagna di studi che condivise con Lin i difficili momenti dell’inserimento in Italia dopo la fuga dall’Albania; che apprese con lui gli insegnamenti dei maestri di Accademia a Roma e lo condusse per la prima volta ad Antrodoco.                                     Francesco Cesaretti, uno degli amici con cui condivise momenti del quotidiano ad Antrodoco e in cui Lin individuò’ tratti somatici e caratteristiche del volto che lo caratterizzavano come soggetto da ritrarre.

Jolanda Coletti, l’allieva che da Lin apprese i primi rudimenti della pittura e che imparo’ grazie a lui la tecnica, ma soprattutto l’amore per l’Arte, ragione di vita.                                             Pierina Boni, la signora dalla quale trovava ristoro nei momenti di pausa al Bar centrale di Antrodoco.                                    Palmiro Poscente, uno tra gli antrodocani che accolsero Lin e diventarono suoi amici e soggetti da ritrarre.                       Maurizio Faina, amico di Lin e sindaco di Antrodoco in alcuni anni della sua lunga permanenza nel paese che fece suo. Tre volti del quotidiano, ma  fondamentali nell’esistenza di Lin. 

Armando Nicoletti, l’amico di sempre. Con lui condivise momenti, pensieri e passioni. A lui confessò di avere un grande desiderio: lasciare un ricordo di sè.  Per rispettare una promessa fatta al Maestro e per onorarne la memoria, Armando ha portato  le sue opere nel mondo, ha fondato con altri amici l’Associazione Culturale Lin Delija ed ha avviato la raccolta delle opere che furono utili a fondare l’attuale Museo. 

Il video, realizzato dalla dalla dott.ssa Angela Scilimati e Lorenzo Polverari, è parte di un progetto realizzato con il sostegno della Regione Lazio per Biblioteche, Musei e Archivi – piano annuale 2021, L.R. 24/2019 a cura del direttore del Museo della Città “Lin Delija – Carlo Cesi” dott.ssa Arianna Petricone e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Antrodoco Ernestina Cianca.